Parte 2 - La verità sulla produzione di vaccini

October 28, 2020

Voglio che anche COVID-19 se ne vada, ma tu mi inietti cosa ?!

Se ti chiedessero di descrivere il 2020 in poche parole, "COVID-19" e "vaccino" sarebbero probabilmente tra questi. Poiché le informazioni sul virus sono state circolanti, sono state espresse preoccupazioni in merito alla sicurezza e all'efficacia dei possibili vaccini contro di esso, in particolare per la rapida velocità con cui questi potenziali vaccini sembrano essere stati progettati, creati e testati. 

Nella parte 1 di questa serie, abbiamo esaminato la composizione di vari vaccini e i loro effetti sul sistema immunitario. Qui daremo uno sguardo più da vicino a come i vaccini sono progettati, prodotti e testati.

Produrre un vaccino

I vaccini vengono prodotti in una varietà di modi a seconda dell'agente patogeno contro il quale sono progettati e della forma finale che assumerà il vaccino. Il processo di produzione del vaccino è complesso e coinvolge molte fasi diverse dall'analisi e dalla progettazione iniziali, attraverso lo sviluppo e i test clinici, fino alla produzione di massa, alla somministrazione e al raggiungimento dell'immunità di gregge.

Gli scienziati lavorano duramente per sviluppare vaccini e devono seguire un processo rigoroso. Pertanto, spesso occorrono molti anni per creare e somministrare un vaccino alla comunità più ampia.
Gli scienziati lavorano duramente per sviluppare vaccini e devono seguire un processo rigoroso. Pertanto, spesso occorrono molti anni per creare e somministrare un vaccino alla comunità più ampia.

Progettare un vaccino

Il processo di progettazione inizia con un'analisi approfondita del patogeno a livello sia molecolare che macroscopico. Che tipo di microrganismo è (ad esempio un virus o un batterio)? Quali parti del corpo prende di mira (ad esempio il sistema respiratorio o il sistema nervoso)? Come influisce e interagisce con il corpo umano? Quali sono i suoi meccanismi d'azione? Giace dormiente nel corpo? Secerne una tossina o agisce dirottando le cellule del corpo? Quanto è contagioso? Quali sono le vie di trasmissione più comuni? 

Questa profonda conoscenza di come funziona l'agente patogeno, come viene trasmesso e come si comporta è essenziale per lo sviluppo di un vaccino efficace. Soprattutto, guida la selezione di un antigene appropriato. Abbiamo esaminato da vicino gli antigeni nella parte 1 di questa serie, dove abbiamo spiegato che gli antigeni sono gli "ingredienti attivi" dei vaccini e sono costituiti da piccole particelle derivate dal patogeno contro cui il vaccino è progettato per agire.

Qualsiasi antigene selezionato deve essere stabile nel tempo, essere sufficientemente immunogenico, invocare una risposta immunitaria protettiva ed essere adatto per la produzione commerciale e di massa.

Una volta completata la fase di analisi e progettazione, il vaccino candidato deve passare attraverso una serie di studi clinici in cui viene rigorosamente testato per immunogenicità, sicurezza ed efficacia. Le fasi finali dello sviluppo e della produzione del vaccino includono l'approvazione normativa, la produzione e il controllo e il monitoraggio continui della qualità. 

Lo sviluppo clinico di vaccini

Dopo che il vaccino è stato progettato, prodotto e testato con successo su cellule (in vitro) e in sperimentazioni su animali (in vivo), si procede alla fase di sviluppo clinico. Ciò comporta in genere un processo di prova in tre fasi, spesso con una quarta fase per coprire il controllo di qualità e l'approvazione normativa. 

Fasi della sperimentazione clinica

Fase I

Durante la prima fase degli studi clinici, piccoli gruppi di persone ricevono il vaccino di prova. Di solito sono riceventi sani senza comorbidità note (malattie o condizioni preesistenti in conflitto).

Fase II

In questa fase, il vaccino viene somministrato a un gruppo più ampio di persone, spesso con caratteristiche specifiche (come l'età e la salute fisica) simili a quelle a cui è destinato il nuovo vaccino.

Fase III

In questa fase, il vaccino viene testato per l'efficacia e la sicurezza e verrà somministrato a un gruppo molto più ampio di partecipanti (in genere migliaia di persone).

Fase IV

Non strettamente parte del processo di sperimentazione clinica, questa fase comprende gli studi formali e in corso e il monitoraggio dopo che il vaccino è stato approvato, autorizzato e somministrato di routine alla comunità.

Quanto è etica la produzione di vaccini?

Sono state sollevate preoccupazioni riguardo alla produzione di vaccini con una delle controversie più grandi è stata l'uso di cellule di feti abortiti. È vero che alcuni vaccini vengono prodotti in questo modo. Tuttavia, è importante notare che questo non viene fatto da aborti ripetuti. Piuttosto, le cellule utilizzate provenivano molti decenni fa da feti abortiti chirurgicamente e si sono successivamente propagate nei laboratori. Queste cellule sono diventate "linee cellulari" che sono state replicate a livello globale molte volte. Hanno permesso a ricercatori e aziende farmaceutiche di sviluppare e produrre vaccini contro molte malattie mortali. Alcune delle linee cellulari più importanti utilizzate a questo scopo sono WI-38 e MRC-5, entrambe originarie degli anni '1960.

Anche i test sugli animali e sull'uomo sono aree di dilemma etico. Come accennato in precedenza, i vaccini devono passare attraverso una serie di sperimentazioni su animali e umani per garantire che siano sicuri da somministrare. Ciascuna delle fasi di queste sperimentazioni deve essere approvata da un comitato etico indipendente prima di poter procedere e vengono messe in atto molte misure per ridurre al minimo i danni ei rischi per qualsiasi animale o soggetto umano, ove possibile.

Reazioni e lesioni da vaccino

Sebbene relativamente rari, alcuni membri della comunità possono avere reazioni avverse ai vaccini. Questi possono verificarsi immediatamente, come nel caso dell'anafilassi, oppure potrebbero assumere la forma di condizioni a lungo termine come risposte immunitarie inappropriate al vaccino, con conseguenti condizioni autoimmuni come la sindrome di Guillain-Barre. 

Sebbene uno studio affermasse che i vaccini causassero l'autismo, lo studio è stato screditato sulla base di pregiudizi e cattiva progettazione in quanto il medico responsabile ha utilizzato un solo piccolo gruppo campione di bambini autistici come soggetti dello studio. Il documento e le credenziali del dottor Wakefield sono stati successivamente revocati. Da allora sono stati condotti molti studi e non sono stati trovati collegamenti tra vaccini e diagnosi di autismo.

Lievi reazioni alle vaccinazioni sono comuni e indicano che il tuo sistema immunitario sta funzionando. Le reazioni gravi sono rare e, quando si verificano, sono spesso registrate in database specialistici per il monitoraggio continuo della sicurezza dei vaccini somministrati come parte del programma raccomandato.
Lievi reazioni alle vaccinazioni sono comuni e indicano che il tuo sistema immunitario sta funzionando. Le reazioni gravi sono rare e, quando si verificano, sono spesso registrate in database specialistici per il monitoraggio continuo della sicurezza dei vaccini somministrati come parte del programma raccomandato.

Una tipica reazione al vaccino può includere arrossamento nel sito di iniezione, irritabilità, perdita di appetito, febbre lieve e affaticamento. Questi sono segni che il tuo corpo sta reagendo in modo appropriato al vaccino. Ci sono anche altre risposte che si verificano in risposta a particolari vaccini. Le reazioni gravi devono essere segnalate al medico o al medico che ha somministrato il vaccino. Molti paesi dispongono di banche dati specializzate per tenere traccia dei reclami relativi alle reazioni ai vaccini. Se viene rilevato un problema, è possibile esaminare il lotto e rivedere le linee guida del vaccino o le percentuali di dosaggio.

In caso di dubbi in merito alle reazioni avverse che voi o vostro figlio potreste avere a un vaccino programmato, discuterne con il vostro medico o professionista medico. Rimanere presso la struttura medica per 10-15 minuti dopo aver ricevuto un vaccino per assicurarsi che ci sia aiuto a portata di mano nel raro caso di una reazione anafilattica. 

Se si verifica una reazione avversa, il medico o il professionista medico discuteranno la migliore linea d'azione da seguire, in particolare se tu o tuo figlio foste pronti a ricevere iniezioni di richiamo per il vaccino che ha provocato la reazione. 

In alcuni casi in cui è probabile che gli individui sperimentino gravi reazioni o comorbilità dovute ad altre condizioni mediche, i vaccini non possono essere somministrati o ripetuti. L'immunità della mandria svolge un ruolo fondamentale nella protezione delle persone che non possono essere vaccinate.

Scopri di più sui vaccini nelle parti 1 e 3 di questa serie

Se ti sei perso la prima parte di questa serie, in cui discutiamo dei componenti e dei meccanismi di azione dei vaccini, dai un'occhiata e dai un'occhiata ora. Nella parte 3, esamineremo in modo specifico le sfide della progettazione di un vaccino COVID-19. 

Hai domande?

In caso di domande su COVID-19, agenti patogeni o vaccini o per consigli su come maneggiare in sicurezza sostanze pericolose, contatta il team Chemwatch oggi. Il nostro personale cordiale ed esperto attinge da anni di esperienza per offrire i più recenti consigli del settore su come rimanere al sicuro e rispettare le normative in materia di salute e sicurezza.

Fonte: 

https://www.health.gov.au/health-topics/immunisation/about-immunisation/are-vaccines-safe

https://www.webmd.com/children/vaccines/immunizations-vaccines-power-of-preparation#1

https://www.vaccines.gov/basics/types

https://www.health.gov.au/resources/publications/what-is-in-vaccines-fact-sheet

https://www.health.gov.au/sites/default/files/what-is-in-vaccines_0.pdf

https://bioethicsobservatory.org/2020/06/is-it-true-that-there-are-vaccines-produced-using-aborted-foetuses/17848/

http://www.observatoriobioetica.org/wp-content/uploads/2017/01/Is-it-true-that-there-are-vaccines-produced-using-aborted-foetuses1.pdf

https://www.health.gov.au/health-topics/immunisation/childhood-immunisation-coverage

https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/coronavirus/in-depth/herd-immunity-and-coronavirus/art-20486808

https://www.omicsonline.org/aluminum-and-alzheimers-disease-an-update-2161-0460-1000118.php?aid=16579

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3056430/

https://vaccine-safety-training.org/toxoid-vaccines.html#:~:text=Toxoid%20vaccines%20Toxoid%20vaccineA%20vaccine,(e.g.%20tetanus%20or%20diphtheria).

https://www.cdc.gov/vaccines/basics/test-approve.html#:~:text=Clinical%20development%20is%20a%20three,the%20new%20vaccine%20is%20intended.

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0264410X16309173

https://www.abc.net.au/news/health/2020-04-17/coronavirus-vaccine-ian-frazer/12146616

https://www1.racgp.org.au/newsgp/clinical/cautiously-optimistic-australian-coronavirus-vacci

https://vaers.hhs.gov/

https://www.health.gov.au/health-topics/immunisation/health-professionals/reporting-and-managing-adverse-vaccination-events

https://www.health.gov.au/health-topics/immunisation/getting-vaccinated/after-your-visit

https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public

https://www.fda.gov/vaccines-blood-biologics/safety-availability-biologics/thimerosal-and-vaccines

https://www.chop.edu/centers-programs/vaccine-education-center/vaccines-and-other-conditions/vaccines-autism

Richiesta veloce