Un'introduzione ai limiti di esposizione professionale

31/08/2022

I rischi professionali sono ovunque nell'industria chimica, tuttavia alcune sostanze rappresentano una minaccia maggiore di altre. La mitigazione del rischio è fondamentale ed è qui che i limiti di esposizione svolgono il loro ruolo importante. 

In generale, il limite di esposizione professionale (OEL) indica il livello di esposizione ammissibile, per un periodo di tempo (normalmente 8 ore), a un pericolo chimico o fisico che non può incidere sulla salute di un lavoratore. Gli OEL per le sostanze chimiche sono stabiliti in base alle proprietà chimiche della sostanza, agli studi sperimentali su animali e esseri umani e ai dati tossicologici ed epidemiologici

Lo scopo del limite di esposizione è ridurre al minimo i rischi per la salute o la sicurezza derivanti dall'esposizione alla sostanza. Questi limiti possono variare tra le giurisdizioni, quindi è importante comprendere il significato di questa metrica e la necessità di OEL pertinenti in qualsiasi scheda di dati di sicurezza (SDS) e valutazione del rischio chimico.

In che modo i lavoratori possono essere esposti?

Le esposizioni chimiche possono verificarsi ovunque in quasi tutti i luoghi di lavoro. Le sostanze di uso quotidiano, tra cui colle, inchiostri da stampa, liquidi detergenti, fertilizzanti e pesticidi, possono contenere sostanze chimiche pericolose che possono causare danni fisiologici a chiunque sia esposto ad esse. I limiti di esposizione determinano il livello massimo di esposizione considerato sicuro. 

I limiti di esposizione professionale mirano a garantire un livello sicuro di esposizione chimica nei luoghi di lavoro per una giornata lavorativa, una settimana e tutta la vita.
I limiti di esposizione professionale mirano a garantire un livello sicuro di esposizione chimica nei luoghi di lavoro per una giornata lavorativa, una settimana e tutta la vita.

Esistono diverse misure dei limiti di esposizione a seconda della giurisdizione, del tipo e della fase (solida, gassosa o liquida) della sostanza chimica presente e dell'ambiente di lavoro fisico. L'esposizione a sostanze chimiche può verificarsi per inalazione, ingestione o contatto con la pelle, sebbene molti limiti di esposizione riguardino principalmente l'inalazione di polveri e vapori. 

Un individuo che lavora nella produzione chimica può avere un'esposizione più frequente a sostanze chimiche pericolose come parte delle sue normali mansioni rispetto a qualcuno che lavora come addetto alle pulizie, tuttavia il limite massimo di esposizione deve essere comunque rispettato in tutti i casi. Il monitoraggio è fondamentale per verificare che i rischi di esposizione sul posto di lavoro rientrino nell'OEL. 

Come si trovano i limiti di esposizione professionale?

Gli OEL possono essere trovati nella sezione 8 di una SDS di una sostanza, misurata in mg/mXNUMX3 o parti per milione (ppm). I valori limite possono variare leggermente, a seconda della giurisdizione normativa della SDS. Gli OEL hanno molti nomi diversi, tutti significano la stessa cosa. Negli Stati Uniti sono chiamati PEL (Limiti di esposizione ammissibili), in Australia WES (Standard di esposizione sul posto di lavoro) e nel Regno Unito sono chiamati WEL (Limiti di esposizione sul posto di lavoro). L'OEL è utilizzato dall'Agenzia europea per le sostanze chimiche.

Laddove non è possibile rispettare i limiti di esposizione professionale, i dispositivi di protezione individuale come un respiratore sono essenziali come misura del controllo dell'esposizione.
Laddove non è possibile rispettare i limiti di esposizione professionale, i dispositivi di protezione individuale come un respiratore sono essenziali come misura del controllo dell'esposizione.

I tre limiti di esposizione più comunemente utilizzati tengono conto se un'esposizione è un'esposizione isolata a breve termine o se l'esposizione è in corso per giorni o settimane nell'ambito delle normali attività lavorative.

TWA: media ponderata nel tempo

Conosciuto anche come valore limite di soglia o valore di 8 ore, questo limite di esposizione viene calcolato su una giornata lavorativa di otto ore o una settimana lavorativa di 40 ore. Un TWA è il limite superiore dell'esposizione media consentita a una sostanza chimica per il periodo di tempo sopra menzionato. Questo limite è fissato per garantire che non derivino effetti dannosi dall'esposizione chimica nel corso della vita di un lavoratore.

STEL: Limite di esposizione a breve termine 

Lo STEL (a volte chiamato valore di 15 minuti) descrive un limite di esposizione medio ponderato nel tempo di 15 minuti. L'esposizione media nel periodo di 15 minuti non deve superare il valore STEL. Ci sono tre regole per STEL: 

a) L'esposizione a STEL non deve essere superiore a 15 minuti.

b) Le esposizioni STEL non devono essere ripetute più di quattro volte al giorno.

c) Ci deve essere almeno 1 ora tra le successive esposizioni STEL. 

C: Valore di esposizione del soffitto 

Il valore massimo, noto anche come valore di picco, è la concentrazione massima consentita in un dato momento. Questo limite di esposizione non deve mai essere superato.

Bande di esposizione professionale

Non tutte le sostanze chimiche hanno OEL chiaramente definiti in ogni giurisdizione. Quando una sostanza OEL non è stata formalizzata, ai rischi chimici può essere assegnato un limite stimato in base ai codici H, alle categorie GHS, ai dati sulla tossicità e agli esiti per la salute.

La fascia di esposizione professionale è un processo di assegnazione di sostanze chimiche a categorie o fasce specifiche in base alla potenza di una sostanza chimica e agli esiti avversi per la salute associati all'esposizione. L'output di questo processo è una banda di esposizione professionale (OEB), che va da A a E, che corrisponde a un intervallo di concentrazioni di esposizione che dovrebbe proteggere la salute dei lavoratori. 

NIOSH Fasce di esposizione professionale basate sulla gravità dei risultati sulla salute. Dal rapporto tecnico: il processo NIOSH di bande di esposizione professionale per la gestione del rischio chimico.
NIOSH Fasce di esposizione professionale basate sulla gravità dei risultati sulla salute. Da Relazione tecnica: Il processo NIOSH Occupational Exposure Banding for Chemical Risk Management.

La fascia di esposizione professionale è un metodo ben noto sviluppato dal National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH) degli Stati Uniti ed è ampiamente utilizzato in contesti occupazionali. Ulteriori informazioni possono essere trovate per saperne di più, clicca qui.

Chemwatch è qui per aiutarti

Se hai domande sui limiti di esposizione professionale, sulla valutazione del rischio chimico o desideri consigli sulla gestione sicura dei rischi chimici, per favore contattare il team Chemwatch oggi o e-mail vendite@chemwatch.net. Siamo informati da oltre 30 anni di esperienza nel settore chimico e siamo ben attrezzati per aiutarti a valutare i rischi sul posto di lavoro e rispettare le normative in materia di salute e sicurezza.

Fonte:

Richiesta veloce