Nuovo regolamento sulla formattazione delle schede di dati di sicurezza dell'UE

23/11/2022

La regolamentazione chimica è spesso soggetta a modifiche man mano che sorgono nuove classificazioni e pericoli, che possono essere complessi e confusi da navigare. 

L'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) aggiorna regolarmente i propri regolamenti in base all'evoluzione delle informazioni sugli effetti chimici, con le modifiche più recenti alle schede di dati di sicurezza (SDS) adottate nel 2020 e pienamente applicate dal 1° gennaio 2023.

Continua a leggere per scoprire cosa sta cambiando e cosa significa per la tua azienda.

Contesto normativo

L'ECHA è l'organismo principale per la regolamentazione delle sostanze chimiche con l'Unione europea, facilitando sia la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH) e i regolamenti di classificazione, etichettatura e imballaggio (CLP).

L'allegato II del REACH specifica i requisiti per le schede di dati di sicurezza, al fine di fornire informazioni sufficienti sulle sostanze chimiche e sulle miscele ai distributori e agli utilizzatori.

Questa modifica al REACH è applicabile a tutti i produttori, distributori, importatori o utilizzatori a valle che immettono sostanze sul mercato dell'UE.
Questa modifica al REACH è applicabile a tutti i produttori, distributori, importatori o utilizzatori a valle che immettono sostanze sul mercato dell'UE.

Cosa c'è di diverso

L'allegato II al REACH è stato aggiornato a partire dal 18 giugno 2020 e sarà pienamente applicato dal 1° gennaio 2023, il che significa che tutte le SDS devono essere conformi a questi aggiornamenti prima della scadenza del 31 dicembre 2022.

L' Identificatore di formula univoco (UFI) è ora un'inclusione obbligatoria nella sezione 1 della SDS, oltre alla sua presenza sui fascicoli PCN e sulla confezione del prodotto. Questo aiuta con la notifica dei prodotti ai centri antiveleni se manipolati alla rinfusa.

Sono state inoltre introdotte nuove avvertenze per le nanoforme e le sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino in varie sezioni all'interno della SDS. 

Le nanoforme sono sostanze o materiali con dimensioni delle particelle comprese tra 1 e 100 nanometri in almeno una dimensione. Le piccole dimensioni possono far sì che queste particelle abbiano caratteristiche diverse rispetto a materiali più grandi della stessa composizione e, sebbene queste differenze siano spesso vantaggiose, possono anche causare diversi tipi di danno a seconda della sostanza.

Sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino (EDC) sono sostanze che alterano i sistemi ormonali e omeostatici degli organismi viventi. Questo a sua volta interferisce in modo significativo con i processi regolatori primari del corpo come il metabolismo, la risposta allo stress e la riproduzione, producendo iperattività di alcuni ormoni nel corpo. Gli EDC noti presenti in una concentrazione pari o superiore allo 0.1% devono ora essere dichiarati nella SDS aggiornata. 

La sezione 3 ("Composizione/informazioni sugli ingredienti") richiede ulteriori informazioni obbligatorie relative ai fattori M e ai limiti di tossicità acuta, se noti, nonché alle caratteristiche delle particelle nanoformi e alle caratteristiche di interferenza endocrina, se applicabili.

La sezione 9 ("Proprietà fisiche e chimiche") ha ampliato la sottosezione 2 ("Altre informazioni") per includere più parametri relativi ai pericoli fisici e ad altre caratteristiche di sicurezza.

I sottotitoli sono stati modificati nelle seguenti sezioni:

  • La sezione 11.1 è stata modificata per essere più specifica e ora indica "Informazioni sulle classi di pericolo come definite nel regolamento (CE) n. 1272/2008".
  • Per la Sezione 12.6, la vecchia sezione “Altri effetti avversi” è sostituita da “Proprietà che alterano il sistema endocrino”, in relazione agli effetti ambientali. Ove possibile, devono essere indicate le informazioni sulle proprietà ED degli ingredienti. 
  • La sezione 14.7 è stata riformulata per quanto riguarda gli strumenti dell'Organizzazione marittima internazionale, piuttosto che Marpol

Chi è interessato da questo cambiamento

Questa modifica al regolamento REACH è applicabile a tutti i produttori, distributori, importatori o utilizzatori a valle che immettono sostanze sul mercato dell'UE, compresi gli Stati non appartenenti all'UE all'interno dello Spazio economico europeo e l'Irlanda del Nord, mentre il protocollo dell'Irlanda del Nord rimane in vigore. 

Con le modifiche legislative apportate dalla Brexit in pieno effetto, il diritto dell'UE (compreso REACH) non si applica più alle sostanze sul mercato in Gran Bretagna. 

Cosa devi fare per essere conforme

Le aziende devono adottare tutte le modifiche descritte alla loro SDS per conformarsi entro la scadenza del 31 dicembre 2022. Ciò può includere le sottovoci adattate, informazioni aggiuntive sulle sostanze che alterano il sistema endocrino e le nanoforme o l'aggiunta di un UFI per aiutare i centri antiveleno in caso di emergenza chimica.

Entro il 1° gennaio 2023, tutte le SDS per le sostanze sul mercato europeo devono essere conformi alle nuove normative.
Entro il 1° gennaio 2023, tutte le SDS per le sostanze sul mercato europeo devono essere conformi alle nuove normative.

In previsione di questo cambiamento, Chemwatch ha già iniziato a implementare queste modifiche su SDS create internamente. Ciò include modelli e informazioni chimiche aggiornati automaticamente per soddisfare i requisiti della giurisdizione. Per verificare se le SDS del tuo fornitore sono conformi o per eventuali domande o dubbi relativi a questa modifica, rivolgiti al rappresentante del servizio clienti o contatta regolamenti@chemwatch.net.

Ulteriori informazioni sugli obblighi SDS e sulla conformità REACH sono disponibili nel nostro Catalogo webinar, inclusa una panoramica più approfondita degli UFI, una guida sugli invii di PCN e altro ancora.

Chemwatch è qui per aiutarti

In caso di domande sulla conformità normativa, Creazione di SDS, valutazione del rischio chimico o gestione dell'inventario, parla oggi stesso con il team di Chemwatch! Siamo informati da oltre 30 anni di esperienza nel settore chimico e siamo ben attrezzati per aiutarvi nell'identificazione dei pericoli e nel controllo dei rischi. Contattaci oggi a vendite@chemwatch.net

Fonte:

Richiesta veloce