Cosa c'è davvero dentro la tua manicure?

07/09/2022

I cosmetici fanno parte della vita quotidiana di miliardi di persone, dal trucco e cura della pelle alle tinture per capelli e, naturalmente, allo smalto per unghie. Ma quanto ne sai davvero di ciò che viene dipinto sulla punta delle dita o a quali tipi di sostanze chimiche i tecnici delle unghie sono esposti ogni giorno? Continua a leggere per saperne di più. 

L'industria globale della cura delle unghie genera più di 10 miliardi di dollari all'anno.
L'industria globale della cura delle unghie genera più di 10 miliardi di dollari all'anno.

Smalto per unghie 

Al giorno d'oggi, lo smalto per unghie, noto anche come smalto per unghie o smalto, può venire in diverse forme. Lo smalto per unghie più convenzionale per la casa è costituito dalla nitrocellulosa polimerica disciolta in un solvente organico volatile, solitamente acetato di etile o butile. Questo viene applicato sull'unghia e asciugato all'aria per rimuovere il solvente e lasciare una superficie polimerica liscia e dura.

Servizi professionali per le unghie

I saloni di bellezza offrono servizi più tecnici che utilizzano prodotti aggiuntivi e offrono risultati più duraturi rispetto agli smalti acquistati in negozio. Sono spesso differenziati in acrilico, gel e manicure in polvere, tuttavia usano tutti ingredienti simili a livello chimico, solo in forme diverse: sono tutti polimeri acrilici iniziati con perossido.

La reazione che provoca l'indurimento delle unghie è causata da un iniziatore della reazione: il perossido di benzoile. Questa molecola è utilizzata in quasi tutti i servizi di manicure professionale ed è uno degli iniziatori più utilizzati per le reazioni di polimerizzazione in generale. 

Unghie acriliche

Le unghie acriliche combinano una polvere di polimero acrilico (solitamente polietilmetil metacrilato) con un liquido monomero (solitamente etil metacrilato) che poi forma una pasta e viene spazzolata sulle unghie naturali. Il processo di polimerizzazione è avviato dal perossido di benzoile, un agente ossidante radicalico, che è contenuto nella polvere, e asciuga duro all'aria dopo circa 15 minuti di lavoro. Gli acrilici sono modellabili e fissati molto resistenti, quindi possono essere usati come base protettiva per le unghie naturali o possono essere modellati in robuste estensioni delle unghie. La polvere acrilica può essere colorata in base al design o può essere bianca e avere uno smalto verniciato sulla parte superiore.

Unghie in gel

Lo smalto per unghie in gel ha una consistenza simile allo smalto per unghie standard in quanto si presenta in forma liquida in una bottiglia, tuttavia la chimica dietro è diversa. La maggior parte dei gel lucidanti sono realizzati con un monomero di metacrilato e utilizzano anche un iniziatore di perossido di benzoile; tuttavia, lo smalto gel è progettato in modo che l'aria non sia sufficiente per polimerizzare il polimero. Invece, la luce UV reagisce con l'iniziatore, attivando il radicale che innesca il processo di polimerizzazione e polimerizzazione. 

Polveri da immersione

Le polveri per immersione per unghie sono chimicamente molto simili agli acrilici ma generalmente più facili da lavorare perché asciugano più velocemente e richiedono meno abilità tecniche per l'applicazione. La polvere è composta da polimeri acrilici, un iniziatore di perossido di benzoile e biossido di titanio, una polvere bianca che viene aggiunta per aumentare la forza della manicure in polvere, oltre a cambiare l'opacità e la vivacità del colore della polvere. 

La manicure in polvere per immersione è in circolazione dagli anni '1980, ma è caduta fuori dall'uso tradizionale fino a una rinascita negli anni '2010
La manicure in polvere per immersione è in circolazione dagli anni '1980, ma è caduta fuori dall'uso tradizionale fino a una rinascita negli anni '2010

La polvere viene incollata utilizzando cianoacrilato, un adesivo meglio noto come supercolla, e si fissa molto rapidamente rispetto ad altri tipi di manicure. Le unghie vengono rivestite nel legante e quindi immerse nella polvere, dopodiché possono essere levigate e sigillate. 

Rimozione manicure

Acetone è uno dei solventi organici più utilizzati al mondo. È in grado di dissolvere vernici, plastica e colle ed è l'ingrediente attivo nel solvente per unghie. Dissolve e rimuove in modo molto efficace smalto per unghie, acrilico, polvere per immersione e persino punte di unghie artificiali in plastica. 

L'acetone è altamente infiammabile e può irritare naso, gola, occhi e polmoni se esposto in quantità significative. Sebbene il contatto con la pelle sia inevitabile con l'uso di prodotti come solventi per unghie, irritazioni e danni alla pelle sono ancora possibili. Il solvente per unghie senza acetone utilizza spesso acetato di etile come solvente attivo, che è considerato più delicato sulla pelle e sulle unghie naturali, ma non è così potente nel rimuovere la polvere da immersione e le unghie in gel. Per ulteriori informazioni sui rischi dell'acetone, fare clic su per saperne di più, clicca qui per scaricare un GRATUITA copia della scheda di dati di sicurezza scritta da Chemwatch.

Il “Trio Tossico”

Queste sostanze chimiche sono state utilizzate come additivi nei prodotti per la cura delle unghie per decenni prima che i loro effetti dannosi di esposizione fossero riconosciuti come un problema. Ora queste sostanze chimiche vengono gradualmente eliminate nei normali prodotti di consumo.

Sebbene queste sostanze chimiche possano non essere molto dannose in piccole quantità, le persone impiegate nei saloni di bellezza possono essere esposte a molto più dei normali consumatori.
Sebbene queste sostanze chimiche possano non essere molto dannose in piccole quantità, le persone impiegate nei saloni di bellezza possono essere esposte a molto più dei normali consumatori.

Molti smalti per unghie convenzionali e in gel contengono plastificanti, più comunemente ftalato di dibutile. Tuttavia, negli ultimi 20 anni, ftalati sono stati gradualmente eliminati a causa delle preoccupazioni sulle loro proprietà di interruzione del sistema endocrino e della correlazione con l'aumento dei tassi di difetti alla nascita. Molte giurisdizioni hanno vietato gli ftalati nella produzione di plastica, sebbene la legislazione sui cosmetici sia in ritardo, lasciando i consumatori a trovare da soli l'opzione più sicura. 

Formaldehyde, spesso usato come conservante e sterilizzante, viene aggiunto anche agli agenti indurenti delle unghie. La formaldeide è un noto cancerogeno, nonché un sensibilizzante della pelle e delle vie aeree se c'è un alto livello di esposizione.

toluene è un solvente organico che viene utilizzato per mantenere lo smalto liscio, ma è stato anche collegato ad effetti sul sistema nervoso e difetti alla nascita. È stato vietato nell'UE per quantità superiori allo 0.1% in peso a partire dal 2005.

Molte aziende di cosmetici hanno sostituito, o stanno sostituendo, questi ingredienti dannosi con alternative più sicure. Tieni d'occhio le etichette con la scritta "3-free" o "non tossico" quando acquisti lo smalto per unghie e attieniti a marchi noti piuttosto che a prodotti scontati che potrebbero cercare di ridurre la qualità e la sicurezza.

Chemwatch è qui per aiutarti

Molte sostanze chimiche non sono sicure per essere inalate, consumate o applicate al corpo. Per evitare il consumo accidentale, la manipolazione errata e l'identificazione errata, le sostanze chimiche devono essere accuratamente etichettate, tracciate e conservate. Per assistenza in merito e per la manipolazione di sostanze chimiche e pericolose, SDS, etichette, valutazione dei rischi e mappatura termica, puoi contattarci all'indirizzo vendite@chemwatch.net

Fonte:

  • https://www.compoundchem.com/2017/04/06/nail-polish/
  • https://www.vox.com/2016/9/7/12631314/gels-acrylics-dip-fake-nails-science
  • https://www.purelypolished.com.au/blog/everythingaboutsnsnails
  • https://blog.makevale.com/dipping-nail-systems-what-is-important-and-why
  • https://polymerdatabase.com/polymer%20chemistry/Diaroyl%20Peroxides.html
  • https://theeverygirl.com/what-is-powder-dip-vs-acrylic-nails/
  • https://manicuresystems.com/en/manicure-chemistry-knowledge-compendium.html
  • https://www.chemwatch.net/resource-center/acetone/
  • dermadoctor.com/blog/nail-polish-ingredients-evitando-il-trio-tossico/
  • https://ec.europa.eu/health/ph_risk/committees/04_sccp/docs/sccp_o_076.pdf
  • https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=CELEX:32018R2005

Richiesta veloce